Ecco perché la cervicale si infiamma durante la notte

(e ti svegli ogni mattina con la testa che scoppia)

E’ mattina, la sveglia suona, ti svegli, magari la posticipi un paio di volte, ma poi arriva il momento di alzarti. Devi preparare i ragazzi per andare a scuola o anticipare il traffico per arrivare puntuale in ufficio.

Ogni mattina è sempre la stessa maledetta storia: la testa ti scoppia, il senso di sbandamento ti rende difficile persino arrivare dalla camera al bagno, il collo è rigido come un pezzo di legno.

Come se non bastasse avevi passato tutta la notte a girarti nel letto cercando una posizione comoda, e comunque ti sei svegliato cento volte per correggerla.

Avevi mai immaginato che la cervicale potesse condizionare così tanto la tua vita?

Eppure hai speso centinaia di euro in visite mediche, radiografie Rx, trattamenti dal fisioterapista, magari all'inizio la situazione era anche migliorata, ma niente di definitivo.

Beh c’è una cosa che devi sapere, milioni di persone si trovano nella tua stessa situazione, e la causa nel 90% dei casi è sempre la stessa.

Essendo i problemi di natura ossea abbastanza rari (se non a seguito di traumi o in età avanzata, in questo caso chiedi il parere di un professionista) nella maggioranza dei casi la cervicalgia è provocata dalla contrattura dei muscoli cervicali.

Ciò inoltre comporta la compressione delle vertebre cervicali dalla C1 alla C7 e lo schiacciamento dei dischi intervertebrali. Da qui si origina il senso di sbandamento, le vertigini, mal di testa, rigidità nei movimenti, giramenti di testa, perdita di equilibrio e dolori acuti.

Dunque per intervenire in maniera efficace devi assolutamente correggere la postura.

Senza accorgertene infatti, quando leggi, quando scrivi, quando stai al computer o anche adesso che leggi questo articolo, stai sottoponendo la tua colonna cervicale ad un carico di lavoro, molto probabilmente utilizzando una postura scorretta

Per alleviare i sintomi durante le ore diurne, leggi anche i nostri articoli 8 Esercizi Fondamentali per i Dolori Cervicali e anche 20+ Rimedi per il Dolore Cervicale

Ma questa è solo una parte della tua giornata: Quasi metà della nostra vita la passiamo distesi!

Quando si dorme infatti, l'intera colonna vertebrale dovrebbe trovarsi in una posizione naturale e rilassata, mantenendo allineati il tratto cervicale e la colonna vertebrale. Se anche in fase di riposo, il tratto cervicale non riesce a liberarsi da queste tensioni, i fastidi cervicali potrebbero aumentare provocando irrigidimenti, cefalee, labirintiti ed addirittura nausee.


Qui l’elemento fondamentale è il guanciale che stai utilizzando.

Il cuscino infatti non è un semplice rettangolo di stoffa imbottito di materiale soffice, ma un vero e proprio compagno, che sostiene il capo per circa un terzo della vita. Dunque è l’elemento determinante per la qualità del sonno.

E’ fondamentale capire che, se soffri di cervicale, i normali guanciali non sono in grado di offrire il giusto sostegno, possono infatti risultare troppo sottili o alti e non consentono alle spalle di appoggiarsi correttamente sul materasso. Il collo tende infatti a piegarsi in maniera innaturale in avanti o lateralmente, provocando l’insorgenza di tensioni muscolari che al risveglio si concretizzano con fastidiosi dolori cervicali.

Ecco perché tutti i trattamenti farmacologici e fisioterapici hanno avuto solo un effetto momentaneo, se non li hai supportati con una giusta postura notturna.

Esistono quindi dispositivi medici, appositamente progettati per agire in fase di riposo fornendo il corretto sostegno al collo, portandolo ad assumere una postura più naturale, consentendo il rilassamento della muscolatura e delle vertebre cervicali, evitando, di conseguenza, l’insorgere di fastidiose problematiche.


Ecco quali sono i principali benefici che puoi ottenere scegliendo un cuscino di questo tipo:

1. Offre un sostegno specifico
Questi cuscini sono prodotti ortopedici, che offrono un sostegno specifico, ottimale per capo, collo e spalle. Sono progettati per permettere un soffice appoggio al viso e un giusto supporto per il collo.

2. Favorisce l’allineamento del corpo
È grazie a questo fattore e al corretto allineamento capo, collo e spalle, che i cuscini ergonomici possono aiutare a prevenire, controllare e attenuare i disturbi del tratto cervicale. Inoltre, questi guanciali sono indicati per tutti quelli che dormono a pancia in su o sul fianco, dal momento che favoriscono la postura più indicata.

3. Aiuta a mantenere la curva cervicale
Un prodotto adeguato può aiutarti a mantenere la normale curva cervicale mentre dormi sulla schiena, permettendo ai muscoli e ai legamenti di rilassarsi e di riguadagnare la loro lunghezza normale.

4. Allenta le tensioni
Un cuscino di questo tipo ti permette di appoggiarti sul materasso nel modo giusto, allentando le tensioni muscolari. E la colonna vertebrale può così trovare la posizione più corretta.

5. Elimina i dolori mattutini
I cuscini tradizionali non offrono il sostegno di cui hai bisogno e sviluppano tensioni che si protraggono nel tempo. Al momento del risveglio, ti rendi conto di aver dormito male e al tuo risveglio hai la sensazione di essere “a pezzi” con la cervicale, con un dolore fisso e un grande indolenzimento.

Scopri il miglior Dispositivo per la Cervicale